Scuola > Corso di Alpinismo > Archivio Uscite Pratiche > Commenti
Rocca Sbarua - 09 e 10 maggio 2007

....un ringraziamento profondamente sentito a Emanuele per avermi immormalato durante il simpatico attraversamento del traversino (la mia espressione vi dà un'idea del momento aulico che stavo vivendo...) nonchè al Panta per averlo mostrato ai vari corsi congiunti SEM Martedì sera ;-)...e auguroni ad Antonio naturalmente
ciao
Marina

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 14/5/2009
Volevo integrare il messaggio della direzione con delle nozioni aggiuntive che ci ha impartito durante la lotta con l'alpe della domenica


==> Traversino difficile: "Fai un saltino su quella sporgenza li". LEZIONE: Se vuoi sopravvivere a volte devi saltare

==> Parete a libro con fessura nel mezzo: "Qui puoi salire solo con la tecnica Dulfer". LEZIONE: Leggere della dulfer sui manuali non basta a saperla realizzare

==> Boulder obbligato: "Datti uno slancio e prendi quella presa lassu'". LEZIONE: Non mancare la presa!


Emanuele

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 12/5/2009
La prima via non si scorda mai..
Alcune altre foto dello stupendo fine settimana: le trovate qui

Un immenso grazie a Max, Ciro, Emanuele, Gabriele e a tutta la combriccola per la bellissima esperienza ed i più sentiti auguri di pronta guarigione ad Antonio.

Luca

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 12/5/2009
ah, Davide.. potevi liberarti dei liquidi in eccesso quando la cordata di russi era ancora sotto di noi..mannaggia!

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
che week end...davvero! è stato un surplus di emozioni varie.
ancora oggi in tanti mi hanno detto che avevo uno sguardo un po' assente...in effetti è rimasto lì, su quelle pareti, sugli occhi di un uomo che cade il sabato, sullo spettacolare e mozzafiato panorama di domenica in cima a rocca sbarua.
da un lato la voglia di osare e di spingersi al limite
dall'altro una profonda insicurezza in ogni passo

Grazie al direttore e ai miei compagni di cordata di domenica che mi hanno portato su una splendida via e mi hanno aiutato a recuperare sicurezza e fiducia - sono stata brava a non stressare nessuno con eccessive domande, eh?

stefano... mai più portare mele agli attacchi della vie! :)

silvia

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Sono d'accordo
Fra ;)

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Il vero Fra sono io, disconosco tutti i Fra di questi post, disconosco tutti quelli che si firmano Fra e poi si sottofirmano Frenzis, disconosco anche me stesso.

Il vero Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
il Fra che scrive dello zaino, del "bue muschiato n°5", e della Biergesetz del 1516 sono io, Fra detto Frenzis De Solda.

Disconosco la paternità di tutti gli altri posts. Russi compresi :)



firmato...indovinate? FRA

Frenzis

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Ma quanti "Fra" ci stanno in questo corso?
Non si capisce nulla...

Firmato
Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Alle già note Normative CEN e U.I.A.A., vitali per l'alpinista, si aggiunga la "Biergesetz del 1516": la direzione si attivi per l'aggiornamento delle dispense. Grazie,



:)


Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
i due attempati signori, di cui uno con inequivocabile accento russo, sbucati dal nulla e giunti a spaccare i maroni a ben tre nostre cordate? :/
Suggerisco una lezione di introduzione al taglio della corda.
Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
...dai le notizie su antonio sono confortanti... solo quando lo rivedrò finalmente in piedi allora andrà via questo stato d'animo che non so nemmeno descrivere... (diciamo senso di impotenza??)...
comunque grazie a tutti, specialmente al panta e alla cri che hanno preteso di farsi assicurare da me e mi hanno fatto fare un po' di doppie in discesa, anzi la prox volta salgo dal sentiero e mi calo in doppia!!... grazie anche a max

...ma per la lezione pratica di soccorso alpino io e silvietta vi dobbiamo un'integrazione alla quota del corso???

... in realtà poi la direzione ha dimenticato due cosette:
1. l'arrampicatore canterino che ha allietato le cordate zona angelina (?) fino a pomeriggio inoltrato
2. le rimostranze di sir casiraghi al fatto che l'agriturismo non disponesse di panino con salame lungo(?) e di birra alternativa alla morettona, per giunta non ghiacciata e senza l'indispensabile bicchiere da birra bionda che permetta alla stessa di formare il millimetraggio esatto di schiuma

a domani
ste.bel.

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Direi che non ci siamo fatti mancare proprio niente, in questi 2 gg "intensi" di alpinismo su roccia...
==> Un bell'esempio di attivazione sul campo del soccorso alpino, con intervento di elisoccorso e operazioni di recupero del ferito;
==> Nozioni di tecnica di arrampicata con ogni condizione di meteo e di zaino (vero Francesco?);
==> Conferenza internazionale dal titolo: "Panna cotta e bagnacauda: la convivenza è possibile?" con difficile ed ardua sperimentazione sul campo da parte di circa 35 cavie;
==> Una vera lotta coll'Alpe perpetrata da indomiti allievi che, pur sanguinanti e ricoperti di lividi (ahimé Marina... per una gonna sopra al ginocchio la vedo un po' dura, ormai), hanno infine piantato la bandierina sulla vetta della Sbarua;
==> Un motore completamento fuso in autostrada, presso la ridente cittadina di Santhià, che ha rallegrato il rientro di alcuni istruttori nell'altrettanto ridente città di Milano;
==> Soste mobili in parallelo attrezzate con ogni tipo di friend, di chiodo e di nut ovunque apparisse una fessura nella roccia;
==> Esercizi comunitari di autocontrollo e di filosofia zen per ovviare all'affollamento delle vie e delle soste in parete...

Ho dimenticato qualche cosa?
La direzione

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
comunque, sul serio: bagna cauda a parte (concordo con Victor!), lo zaino, l'essenza di sottobosco che avevo addosso (alias "bue muschiato n°5)...ho trascorso due giorni fantastici in compagnia di tutti voi, intensi sia dal punto di vista alpinistico che sociale: belle vie e ottimi compagni cordata: Marco e Victor.

Grazie a Ciro, anche per non avermi dato il tempo di svuotare lo zaino :D (...ma ci sta: autopunizione per il ritardo!)

Grazie a Claudio, per "l'incoraggiamento" sul passaggio muschiato di 6a




e ovviamente...un grosso in bocca al lupo ad Antonio!


a presto,


Fra
:)

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
http://picasaweb.google.it/emanuelegallone/20090510RoccaSbarua?authkey=Gv1sRgCIigzcuxoIGmYg&feat=directlink

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
2 giornate fantastiche!
Siamo riusciti a fare 2 in 2 giorni vie da 7 tiri ciascuna. Fantastico!
Ad ogni passo sulla rocia notavo un miglioramento. Forse e' per questo che il direttore ha ben pensato per domenica di portarci a fare una via con 2 tiri 6a... Non male!

Ecco qualche foto:


Emanuele

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
io invece sto preparando una petizione alla scuola centrale di alpinismo, perché nelle prossime edizioni dei manuali CAI la bagna càuda sia classificata tra i pericoli oggettivi (sottotitolo: opposizione, sostituzione e riproposizione dell'acciuga)

due giorni splendidi, grazie a tutti

vittorio

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
come "il più furbo" immagino! :)


Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Notevole, rimarrai negli annali mi sa..:)
Fra

VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009
Ci sono cose nella vita...

zaino: 1,5 kg
tenda: 2,9 kg
impermeabile: 0,320 kg
"moncler": 0,200 kg
guscio: 0,470 kg
materassino: 0,810 kg
sacco-lenzuolo: 0,100 kg
sacco a pelo: 0,750 kg
scarpe: 1 kg
borraccia: 1,150 kg
varie: 2 kg

Scalare a Rocca Sbarua con 11,2 kg sulle spalle, non ha peso!

;)


Fra





VOTO 0/0/0/0 su scala 0-5

Data 11/5/2009